Demolizione auto bollo non pagato, cosa succede

Demolizione auto bollo non pagato, cosa succede

Si può demolire l’auto con bollo non pagato? La domanda è abbastanza frequente da parte di coloro che hanno un’auto che magari non stanno più usando, per la quale si sono dimenticati di pagare il bollo auto, e che vorrebbero ora demolire.

Ma qual è la risposta? La demolizione dell’auto con bollo non pagato è realizzabile o no?

Rottamare un’auto: bollo da pagare?

Diciamo subito che la legge è carente nello spiegare esattamente se occorra o meno pagare il bollo auto per rottamare l’auto. Tuttavia, questo non è certamente un buon motivo per fare finta di nulla e procedere alla demolizione del mezzo senza aver prima regolarizzato il pagamento del bollo auto!

Ricordiamo infatti che il pagamento del bollo auto è un obbligo legato alla proprietà del mezzo e che anche in caso di distruzione del veicolo, il debito non pagato rimarrà in capo al contribuente che, prima o poi, sarà dunque chiamato a doverlo corrispondere. 

Dunque, occorre distinguere da una parte la carenza di controlli che viene effettuata dall’operatore autorizzato alla demolizione del mezzo per il bollo auto non pagato, dall’altra la necessità che il contribuente proprietario dell’auto si dia comunque da fare per regolarizzare quanto prima la propria esposizione nei confronti del bollo auto non pagato.

Quanto sopra vuol dire, in termini ancora più chiari, che nel momento in cui si decide di portare l’auto all’autodemolizione non ci saranno blocchi in caso di bollo auto non pagato ma che, di contro, in futuro l’ente beneficiario dell’incasso mancato farà scattare l’accertamento e, dunque, la successiva richiesta di pagamento del bollo non corrisposto, con i relativi arretrati.

Rimborso bollo auto per auto demolita

Se quanto sopra è chiaro, allora si può anche valutare l’ipotesi inversa, ovvero quella che vede il contribuente aver pagato il bollo per 12 mesi anticipatamente, salvo poi demolire l’auto in questo frangente.

Ebbene, vi sono dei casi in cui l’importo versato può essere rimborsato come ad esempio avviene con la rottamazione del mezzo prima della scadenza dell’imposta se la procedura è effettuata in una delle Regioni (Piemonte, Lombardia, Veneto) e Province autonome (Trento, Bolzano) che hanno disciplinato questa ipotesi.

Per gli automobilisti del Veneto e delle Province di Trento e Bolzano, però, il rimborso non può comunque essere corrisposto per somme inferiori ai 30 euro. Per gli automobilisti del Piemonte, invece, il rimborso è disposto solo se al momento della demolizione restano più di quattro mesi di godimento del bollo. Infine, in Lombardia non si procede al rimborso se l’evento si verifica nell’ultimo mese del periodo d’imposta.

Per saperne di più sulla rottamazione dell’auto e sulla gestione del bollo, consigliamo tutti i nostri lettori di contattarci qui.